5 personaggi con cui vorrei un appuntamento // Literary Listography

21 gennaio 2017
Blog post

Nuova rubrica sul canale, miei cari! Vi parlo di cinque personaggi letterari (uno, in realtà, è anche un personaggio storico) con i quali mi piacerebbe avere un appuntamento, non necessariamente galante. I primi tre nomi della lista, comunque, mi hanno fatta partire per la tangente. Eppure, udite udite, non ho nemmeno parlato di Rochester, perché di comune accordo con la mia amica Lia del canale Parole di Panna, con il quale ho collaborato per questo video, abbiamo deciso di escluderlo, o avrebbe un tantino monopolizzato la scena. Sapete com’è. Però tranquilli, ho trovato comunque un escamotage per fargli sapere che rimane il sovrano incontrastato del mio cuore.

Questo, invece, è il video di Lia, e con l’occasione vi invito a iscrivervi al suo canale: i suoi consigli di lettura sono una garanzia (e lei è fantastica!). Faccio la brava, e vi lascio i riferimenti e i relativi link Amazon di tutti i romanzi e le serie citate:

-Victoria (Daisy Goodwin) http://amzn.to/2iKN17q

-Victoria (serie tv) http://amzn.to/2jgRWJQ

-La straniera (Diana Gabaldon) http://amzn.to/2iKLoXu

-Outlander (serie tv) http://amzn.to/2iKNyGw

-L’abbazia di Northanger (Jane Austen) http://amzn.to/2jy3okW

-Northanger Abbey (serie tv) http://amzn.to/2jWePCX

-Stargirl (Jerry Spinelli) http://amzn.to/2jh27he

-Figlie sagge (Angela Carter) http://amzn.to/2jh21X3

Mi piacerebbe tantissimo conoscere la vostra cinquina! Vi auguro un buon weekend, a presto <3
Salva

0 Comments

  • Anonimo

    23 gennaio 2017 at 2:31 PM

    Ciao Pamela, ai tuoi quesiti non posso proprio non rispondere. Ti elenco qui di seguito quello che mi è venuto in mente di getto. I numeri sono a casaccio, naturalmente; non indicano il grado di preferenza:
    1) Jamie Fraser in effetti è un irrinunciabile. Bello, selvaggio, forte e LEALE… Poi i capelli rossi a me francamente piacciono molto!!!
    2) Il Capitano Wentworth è in assoluto il personaggio di Jane Austen che amo di più. Eccome se conosco quella lettera. La conosco da anni e mi è rimasta nel cuore. Anche lui uomo di spessore, forte e tenace (a dir poco) nei sentimenti.
    3) Mr. Thornton di 'Nord e Sud' della Gaskell è un personaggio maschile che ho, a dir poco, adorato. Non bello, ma con un sorriso da fanciullo che gli illumina il volto e una dignità che è la quintessenza della mascolinità. Un libro imperdibile e indimenticabile.
    4) 'Emily' della Montgomery si è contesa il posto con Sara Crew della Burnett (La piccola principessa), ma ha vinto per quel carattere un po' più ribelle e peperino che la rende a dir poco meravigliosa, come tutti i personaggi di questa grandissima scrittrice. Leggi il libro e te ne innamorerai. Mai 'conosciuto' una bimba tanto simpatica.
    5) Mary de 'Il castello del cappellaio' di Cronin, uno dei mie idoli letterari di sempre. Ragazza coraggiosa e profondamente umana, unico raggio di luce in un romanzo a dir poco cupo e angosciante quanto, però, bellissimo.

    Guarda caso, tutti personaggi creati da autori di lingua INGLESE!!!
    Anche per me, devo dire, una vera malattia. Baci!!! Ely

  • Pamela

    25 gennaio 2017 at 11:29 PM

    Ciao Ely!! Noi malate ci capiamo, hihi 😉
    Ah, quella lettera. Per dirla alla Pretty Woman, mi si sono aggrovigliate le budella.
    Non ho ancora fatto i "compiti": Nord e Sud devo leggerlo ASAP. So già che diventerà uno dei miei romanzi preferiti. Questo Mr Thornton non vedo l'ora di conoscerlo.
    Emily me l'avevi già citato se non sbaglio, e considerato quanto ho amato Anna, mi hai incuriosita moltissimo. Il castello del cappellaio, invece, non lo conosco, quindi corro a cercarmi la trama ^_^
    un abbraccio!!

  • Anonimo

    5 febbraio 2017 at 6:23 PM

    Ciao Pamela,

    oggi mi è balenato in mente il nome di uno dei personaggi femminili più intensi che io abbia mai trovato in un romanzo.
    Si tratta di Maggie Tulliver de 'Il mulino sulla Floss' di George Eliot. Maggie è una creatura letteraria fantastica; raramente ho trovato un personaggio tanto commovente e adorabile. Spero tu abbia già letto questo capolavoro, in caso contrario, non puoi perdertelo assolutamente. Superate le prime 80 pag. un po' noiose, ti troverai davanti un condensato di emozioni difficili da dimenticare. Se hai la pazienza di leggerlo in inglese, tanto meglio; le traduzioni, fino a poco tempo fa, erano a dir poco arcaiche, non so se abbiano 'sfornato' qualcosa di nuovo. Insomma, se proprio devono essere cinque i personaggi, rinuncio a Mary (anche se mi piange il cuore) e inserisco Maggie… Ciao di nuovo. Ely

  • Pamela

    6 febbraio 2017 at 8:37 PM

    Come resistere a questa descrizione! Finisce in cima alla wishlist *_* di George Eliot ho letto solo Middlemarch. Quante lacune T_T un po' alla volta conto di colmarne il più possibile. Stasera, intanto, termino Il professore della cara Charlotte (che però non mi ha convinta per niente, che dolore).

  • Anonimo

    7 febbraio 2017 at 4:34 AM

    Immaginavo che non fosse all'altezza degli altri… Del resto, Pamela, c'era da aspettarselo. Quando uno raggiunge la perfezione, non si può che peggiorare. Vedrò di leggerlo prima di Villette, che invece custodisco come un gioiello alla pari con Mogli e Figlie della Gaskell. Ne rimando di anno in anno la lettura per la semplice gioia di poter pensare che ancora non ho letto tutto delle mie due scrittrici preferite… Anche Middlemarch mi aspetta da una vita. Come vedi anche le mie lacune sono spaventose e imperdonabili!!!

  • Pamela

    8 febbraio 2017 at 9:19 PM

    Hai ragione Ely, c'era da aspettarselo, ma è stato un brutto colpo comunque…
    Fai benissimo a lasciare Villette per ultimo. Al momento sto pensando di rileggere Jane Eyre per "far pace" con Charlotte, perché non possiamo lasciarci così, ecco.
    p.s. in un certo senso le nostre lacune sono un po' una "copertina di Linus" 😉

Chiacchieriamo?

Post precedente Post successivo