14 donne per 14 nobel: Pearl S. Buck, Questo indomito cuore

11 maggio 2017
Blog post

Miei cari, nel video vi parlo di un progetto che mi sta molto a cuore, 14 Donne per 14 Nobel, e di un romanzo che ho a dir poco adorato, Questo indomito cuore di Pearl S. Buck, scrittrice che ha vinto il Premio Nobel per la letteratura nel 1938. Il primo incontro con Pearl è stato un successo: Susan Gaylord è un’eroina indimenticabile.

Link per l’acquisto su Amazon: http://amzn.to/2q39Gy8

Canale di Melania

Playlist del progetto

2 Comments

  • Ely

    12 maggio 2017 at 8:54 AM

    Cara Pam,
    non ho letto ‘Un indomito cuore’, ma è sullo scaffale assieme agli atri innumerevoli romanzi di Pearl (circa una cinquantina tra inglese e italiano x il piacere di mio marito!!!) e non appena avrò un attimo di tregua, senz’altro sarà una delle mie prossime letture. Non ho dubbi che lo amerò; sai quanto io adori questa autrice un po’ per tutto: stile semplice e raffinato, temi forti trattati con la massima delicatezza, storie assolutamente originali e, soprattutto, scenari esotici indimenticabili. Ho sempre avuto l’impressione che dietro questi scritti ci fosse una donna di grande spessore ed è per questo che mi ha conquistata più di tante altre; ‘Sole di mezzogiorno’ me ne ha data la conferma, leggere un po’ cosa sia stata la sua vita, ancor di più. Sono davvero felice che ti sia piaciuta; è bello che autrici di questo calibro siano finalmente riscoperte da lettori giovani e appassionati come te. Spero che presto (Lolita in Love permettendo! :)) troverai anche il tempo di scoprire Cronin, autore scozzese ugualmente dimenticato dai più, ma di una toccante sensibilità e bellezza. Il tuo video è pieno di entusiasmo, come sempre. Brava, brava e ancora brava! Ely

    1. Pamela

      14 maggio 2017 at 1:18 PM

      Lo sai che è soprattutto grazie a te se l’ho scoperta… quindi ti ringrazio di cuore (anche per il giovane XD)! Sento che diventerà una delle mie autrici del cuore, come la Daphne. Non vedo l’ora di leggere altro di suo, questa volta con ambientazione orientale, che mi affascina moltissimo. Prima o poi metterò le zampine anche sulla sua autobiografia! Cronin l’aggiungo al volo alla TBR 2017, mi era sfuggito ^^

Chiacchieriamo?

Prev Post Next Post