Ballate come se nessuno vi guardasse

18 Giugno 2015

Ho ritrovato in un cassetto il biglietto di “buona fortuna” che mi scrisse una mia ex collega. Negli anni ho ripensato spesso a queste parole e così come sono state donate a me, io le voglio donare a voi.

source

Siamo convinti che la nostra vita sarà migliore quando saremo sposati, quando avremo un primo figlio o un secondo.

Poi ci sentiamo frustrati perché i nostri figli sono troppo piccoli per questo o per quello e pensiamo che le cose andranno meglio quando saranno cresciuti.

In seguito siamo esasperati per il loro comportamento di adolescenti.

Siamo convinti che saremo più felici quando avranno superato questa età.

Pensiamo di sentirci meglio quando il nostro partner avrà risolto i suoi problemi, quando cambieremo l’auto, quando faremo delle vacanze meravigliose, quando non saremo più costretti a lavorare.

Ma se non conduciamo una vita piena e felice ora, quando lo faremo?

Dovrete sempre affrontare delle difficoltà di qualsiasi genere.

Tanto vale accettare questa realtà e decidere di essere felici, qualunque cosa accada.

Una delle mie citazioni preferite ha per autore Alfred Souza:

“Per tanto tempo ho avuto la sensazione che la vita sarebbe presto cominciata, la vera vita!
Ma c’erano sempre ostacoli da superare strada facendo, qualcosa di irrisolto, un affare che richiedeva ancora del tempo, dei debiti che non erano ancora stati regolati, in seguito la vita sarebbe cominciata.
Finalmente ho capito che questi ostacoli erano la mia vita.”

Questo modo di percepire le cose mi ha aiutato a capire che non c’è un mezzo per essere felici, ma che la felicità è il mezzo. Di conseguenza, gustate ogni istante della vostra vita e gustatelo ancora di più perché lo potete dividere con una persona cara, una persona molto cara per passare insieme dei momenti preziosi della vita, e ricordatevi che il tempo non aspetta nessuno.

E allora smettete di aspettare di finire la scuola, di tornare a scuola, di perdere 5 kg, di prendere 5 kg, di avere dei figli, di vederli andare via di casa.

Smettete di aspettare di cominciare a lavorare, di andare in pensione, di sposarvi, di divorziare.

Smettete di aspettare il venerdì sera, la domenica mattina, di avere una nuova macchina o una casa nuova.

Smettete di aspettare la primavera, l’estate, l’autunno o l’inverno.

Smettete di aspettare di lasciare questa vita, di rinascere nuovamente e decidete che non c’è momento migliore per essere felici che il momento presente.

La felicità e le gioie della vita non sono delle mete ma un viaggio.

Lavorate come se non aveste bisogno di soldi.

Amate come se non doveste mai soffrire.

Ballate come se nessuno vi guardasse.

Daisaku Ikeda

0 Comments

  • Angiemela

    18 Giugno 2015 at 7:39 AM

    Quanto è vero! Io in passato vivevo solo in funzione del futuro, mentre ora mi godo ogni istante e se qualcosa non mi piace nella mia vita lo cambio pensando solo a quello che voglio io, non a quello che si aspettano gli altri. E mi sento molto meglio ^^

  • Ludo

    18 Giugno 2015 at 10:31 AM

    Eh, queste idee sono un po' l'altra faccia della medaglia de La bestia della giunga di James, ma la sitesi è la stessa: cercare di vivere al massimo nel momento in cui ci si trova a vivere, senza pensare che la vera vita incomincerà quando… (questo post) o con la paura di un ostacolo che bisogna prepararsi a superare (James.)

    Il mio 'problema' (non lo percepisco sempre come tale) è che, nonostante sia più o meno razionalmente consapevole di tutto ciò, continuo a pensare che vivrò la mia vera vita, tra qualche anno, quando finalmente… etc. etc. Ed è da anni che continua a essere così.

  • Luz

    18 Giugno 2015 at 10:46 AM

    Bellissimo post!
    Che condivido in pieno. L'attesa ha anche una sua intima bellezza, ma solo se nel frattempo stai gustandotela come un'opportunità di felicità. Forse suona come una parola troppo grande, ma la felicità, durevole o fuggevole che sia, esiste eccome.

  • Luz

    18 Giugno 2015 at 10:47 AM

    Credo sia normale, Ludo, perchè generalmente siamo tutti più o meno orientati verso il futuro. Il punto è che nel frattempo non devi permettere a un sentimento opposto di sentire un "vuoto" di soddisfazioni ma piuttosto sentire un "pieno" che è parte degli strumenti con cui stai costruendo quel futuro.

  • Pamela

    18 Giugno 2015 at 10:33 PM

    Rispondo qui per non rischiare di ripetermi…
    Quando lessi per la prima volta queste righe rimasi sconvolta perché sembravano scritte apposta per me. Ho sempre vissuto aspettando che la mia vera vita iniziasse. Sono passati anni, da allora, e una piccola parte di me lo pensa ancora. Non sono mai stata brava a vivere nel presente: ho sempre la testa proiettata nel futuro, o nel passato. Esempio: in vacanza, dopo appena un paio di giorni mi ritrovo già a pensare… ecco, la vacanza tra tot sarà già finita! Che tristezza! Insomma, sono un caso di quelli tosti 😉
    Nonostante questo, di strada, per fortuna, ne ho fatta. E anche se non sono ancora la persona che vorrei, rileggo queste parole con un animo diverso. Un tempo ero incredula e un tantino recalcitrante, forse. Oggi sono consapevole. E così, tanto per fare un esempio stupido, per una volta non voglio pensare "non vedo l'ora che l'estate passi e arrivi l'autunno". Non vorrei più un telecomando per poter premere il tasto "fast forward"… o "rewind", a seconda della situazione. Voglio davvero vivere il presente… che non significa non fare progetti per il futuro, ma farli concentrandomi sui piccoli passi. Quella vocina c'è ancora, ma è meno forte, e mi sforzo di metterla a tacere.
    E poi, mi conforta l'idea che "non ci sia momento migliore per essere felici che il momento presente". Significa che non devo aspettare domani, il prossimo mese, il prossimo ostacolo superato, ecc ecc. Posso esserlo anche ora. Questo pensiero mi dà pace.

  • Muriomu

    19 Giugno 2015 at 12:04 PM

    Sono proprio come te Pam!
    Attendo che qualcosa cambi, che la vita vera inizi e intanto il tempo passa…
    sono sempre con la testa al passato, immersa nei ricordi, in quel che è stato o che poteva essere, oppure mi preoccupo troppo per il domani, risultato non mi godo mai il presente.
    E' un po' come quando in inverno aspetti che arrivi l'estate, e intanto l'inverno scorre.
    E anche se l'inverno proprio non ti piace, quello è sempre parte del poco tempo che abbiamo su questa terra, e il tempo non fa sconti a nessuno e non si ferma.
    Semplicemente passa, che ti piaccia o no.
    Hai presente il film "cambia la tua vita con un click"? L'uomo che con il telecomando magico passava avanti tutti i momenti meno piacevoli della vita? E poi si ritrovava ad essere invecchiato senza aver vissuto niente…
    Ecco non vorrei mai essere come lui, ne ho proprio il terrore.
    Pensare al presente, all'oggi, ad ora. E' quello che cerco di ripetermi sempre. Non è facile, ma ogni tanto mi riesce di farlo. ^^

  • Pamela

    20 Giugno 2015 at 12:23 PM

    "E' un po' come quando in inverno aspetti che arrivi l'estate, e intanto l'inverno scorre. E anche se l'inverno proprio non ti piace, quello è sempre parte del poco tempo che abbiamo su questa terra, e il tempo non fa sconti a nessuno e non si ferma."
    L'hai espresso in modo meraviglioso, grazie <3
    E' un argomento che mi sta molto a cuore, credo si sia capito… e mi sto impegnando per "cambiare". Non conosco il film che hai citato… la trama è davvero angosciante… spinta all'estremo, certo, ma è la mia paura più grande.

  • Angiemela

    22 Giugno 2015 at 7:32 PM

    Si anche per me cominciare a godermi il presente è stato trovare la pace, anche se il futuro ogni tanto mi incalza… xD Ma appunto, vuoi mettere la pura gioia che procura l'attimo presente, quando sei serena e in pace con te stessa? *_* Per questo ho smesso per quanto possibile di sopportare le situazioni che non mi piacciono "in attesa di momenti migliori", come facevo prima…il mio momento migliore voglio sia adesso! Speriamo di perseverare! xD ^^ :*

  • Pamela

    23 Giugno 2015 at 8:34 PM

    Esatto… non bisogna attendere momenti migliori, ma rimboccarsi le maniche e lavorare sul presente! Facciamoci forza a vicenda <3

Chiacchieriamo?

Post precedente Post successivo