fbpx

Chi sono

Chi sono? Una ragazza del secolo scorso, naturalmente. Prima che la tua immaginazione parta al galoppo come un unicorno sul proprio arcobaleno, ti dico subito che non vivo in un’antica magione, senza riscaldamento e wi-fi. Forse potrei rinunciare alla comodità dei termosifoni, ma che nessuno provi a togliermi la connessione a Internet. In verità, la dimora dei miei sogni è a Notting Hill, ha la porta rosa e una di quelle bow-window dove passerei giornate intere a leggere e scrivere sorseggiando tazze di tè.

Ma torniamo alla realtà: mi chiamo Pamela e sono una scrittrice.

I libri sono sempre stati la mia vita, tanto che, per citare un simpatico oculista, mi si è “scassato lo zoom” a furia di leggere e scrivere. Nel 2017 ho pubblicato il mio primo romanzo, Lolita in Love, uno young adult che mi piace definire fuori dagli schemi. A fine 2020 è uscito Wild Violet, una romantic comedy con un tocco di soprannaturale. Ti dico la verità, però: le etichette di genere mi stanno strette, quindi per saperne di più leggi le pagine loro dedicate.

Perché ho aperto questo blog?

Ho sempre avuto il bisogno di condividere ciò che amo. Sono l’amica che durante i viaggi in auto ti riassume le sue ultime letture, e la fidanzata che racconta vita, morte e miracoli delle sorelle Brontë al proprio compagno per poi interrogarlo, giusto per essere sicura che abbia ascoltato sul serio. Capisci, dunque, come questo blog mi fosse necessario. Mi piace pensare che famiglia e amici ne abbiano giovato, ma preferisco non chiedere.

Cosa puoi aspettarti di trovare, dunque, da queste parti?

1. Quello che scrivo

Ovviamente, lasciami aggiungere. È anche vero che se non vuoi perderti nessun aggiornamento sulla mia vita da scribacchina e sui progetti a cui sto lavorando, allora è meglio se ti iscrivi a Teacup, la mia newsletter mensile.

2. Quello che leggo

Nulla mi manda in sollucchero come i vittoriani, tuttavia non parlo solo di classici: la mia comfort zone è piuttosto variegata. Ho una predilezione per il genere gotico, ma divoro romanzi storici, fantasy e narrativa per ragazzi con immenso piacere. Per dire.

E poi, colpo di scena: non parlo solo di libri!

Last Century Girl non è nato come normale booksblog, piuttosto come il blog di una persona che non può vivere senza libri. E c’è una sottile differenza: significa che li porto in tutto quello che faccio. Mi trastullo creando outfit a tema letterario, ti consiglio cose belle da guardare al cinema e alla tv, e se hai in mente di farti una vacanza a Londra, sappi che è la mia città del cuore e ci scappo ogni volta che posso. Per ora sono a quota quattordici visite, se ho fatto bene i conti, e prima o poi voglio visitare tutte (ma proprio tutte) le sue librerie.

Oltre a Teacup, puoi rimanere in contatto con me attraverso Instagram, il mio social prediletto.

Nonché l’unico che aggiorno con costanza: quindi se è da un po’ che non mi faccio sentire da queste parti, vieni a trovarmi lì. Spesso e volentieri nelle stories ci sono io che lavoro alla scrivania, bevo (troppi) caffè e mi lamento perché ho di nuovo dormito poco.